[[consigliere_volontario_comune_caserta]]

Consigliere volontario nell’ambito dell’ICT

Al Sindaco del Comune di Caserta, Carlo Marino
all’Assessore alle Politiche di inclusione sociale, di cittadinanza attiva, politiche sul disagio, Associazionismo, Maria Giovanna Sparago
all’Assessore allo Sviluppo della sicurezza cittadina, Videosorveglianza, Decoro Urbano, Efficientamento energetico degli edifici pubblici, Rapporti con l’Università e con le Associazioni finalizzato alla crescita culturale della città, iniziative nei siti storici e UNESCO della Città, Tiziana Petrillo
al Dirigente alla Cultura e all’ICT, Francesco Biondi

p.c.

al Responsabile della Biblioteca Comunale di Caserta, Marialidia Raffone

Linux User Group di Caserta
associazione senza scopo di lucro, c.f. 93104890616
nella persona del suo Presidente pro tempore, Beniamino Piciullo
recapiti: info@lugce.it

Caserta, 24 giugno 2019

Oggetto: Proposta di collaborazione quale consigliere volontario nell’ambito dell’ICT

Il Linux User Group Di Caserta, in sigla LUGCE, associazione senza scopo di lucro,

visto l’art. 3, lettere a), c), d) ed e), dello Statuto dell’Associazione, ove il LUGCE si prefigge di: a) diffondere e promuovere il software libero, anzitutto, ed il software open source; c) promuovere, con l’uso di piattaforme libere, la rimozione degli ostacoli di ordine economico e sociale che limitano di fatto l’accesso alla libera informazione; d) promuovere l’adozione di standard e licenze di tipo libero, nonché la diffusione di hardware libero ed open source; e) promuovere l’utilizzo di hardware in disuso, o disponibile a basso costo, fornendo software compatibile ed adeguato alle diverse situazioni;

visto l’art. 68, comma 1, lettera c), e comma 1-ter D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82 (cd. Codice dell’amministrazione digitale), ove è prescritto che «Le pubbliche amministrazioni acquisiscono programmi informatici o parti di essi nel rispetto dei principi di economicità e di efficienza, tutela degli investimenti, riuso e neutralità tecnologica, a seguito di una valutazione comparativa di tipo tecnico ed economico tra le seguenti soluzioni disponibili sul mercato: […] c) software libero o a codice sorgente aperto […]» (comma 1) e che «Ove dalla valutazione comparativa di tipo tecnico ed economico, secondo i criteri di cui al comma 1-bis, risulti motivatamente l’impossibilità di accedere a soluzioni già disponibili all’interno della pubblica amministrazione, o a software liberi o a codici sorgente aperto, adeguati alle esigenze da soddisfare, è consentita l’acquisizione di programmi informatici di tipo proprietario mediante ricorso a licenza d’uso. […]» (comma 1-ter);

tenuto conto che il LUGCE, dal 2017, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Caserta, ha organizzato, presso la Biblioteca comunale di Caserta «Ruggiero» (di seguito, Biblioteca), i Linux Day 2017 e 2018, nonché altre diverse attività di assistenza e consulenza gratuita sui temi del software libero e della sicurezza informatica (cd. Installation Party);

e che attualmente la Biblioteca non fornisce agli utenti alcun punto di accesso a internet, nonostante - a parere del LUGCE - sia prioritaria la rimozione degli ostacoli di ordine economico e sociale che limitano di fatto l’accesso alla libera informazione;

inoltra a codesta Amministrazione una proposta di collaborazione da intendere nei termini che seguono.

  1. Il termine «collaborazione» deve essere qui inteso in senso atecnico, in quanto le attività che il LUGCE si propone di svolgere nell’ambito della presente proprosta devono intendersi svolte a titolo gratuito e su base esclusivamente volontaria (in base alla disponibilità e alle possibilità di volta in volta manifestate dai Soci), nel senso che mai potrà essere preteso dal LUGCE o dai suoi Soci lo svolgimento delle attività indicate nella presente proposta. Il LUGCE, di sua iniziativa o su impulso di codesta Amministrazione, avrà infatti la facoltà e non già l’obbligo di svolgere le attività indicate nella presente proposta (e conenute, in particolare, nel paragrafo seguente).
  2. Il LUGCE si propone di svolgere attività di consulenza volontaria non qualificata e non professionale (il LUGCE non è in grado di fornire consulenza qualificata o professionale in quanto opera come associazione rappresentativa di interessi diffusi). Sicché, nell’ambito della presente collaborazione, il LUGCE diverrebbe una sorta di consigliere volontario del Comune di Caserta (di seguito, Amministrazione) nell’ambito dell’ICT (Information and Communication Technologies), con il precipuo scopo di:
    1. informare l’Amministrazione sulla esistenza di soluzioni che prevedano (o comunque consentano) l’impiego di software libero o open source per la realizzazione degli obiettivi dell’azione amministrativa;
    2. suggerire all’Amministrazione le soluzioni tecnologiche (comunque compatibili con l’impiego di software libero o open source) che appaiano, di volta in volta, più idonee alla realizzazione degli obiettivi dell’azione amministrativa;
    3. fornire assistenza agli addetti dell’ICT dell’Amministrazione sulla installazione, la gestione e la manutenzione dei sistemi GNU/Linux in uso presso l’Amministrazione. Per «assistenza» deve qui intendersi esclusivamente una attività intellettuale di trasmissione della conoscenza.
  3. La premessa è parte integrante della presente proposta.

Il LUGCE segnala, a titolo meramente esemplificativo, che una immediata attuazione della presente proposta potrebbe riguardare la eventuale decisione dell’Amministrazione di dotare la Biblioteca di un punto di accesso a internet dedicato agli utenti.

Distinti saluti,

Beniamino Piciullo

Presidente LUGCE

  • consigliere_volontario_comune_caserta.txt
  • Ultima modifica: 2019/06/25 17:22
  • da dario